ITA | ENG | RUS | ESP
Bootstrap Slider

Centro di Ricerca e Tecnologie Biomediche - Istituto Auxologico Italiano

Con la realizzazione del Centro di Ricerche e Tecnologie Biomediche di Cusano Milanino, l'Istituto Auxologico Italiano ha voluto concentrare in un’unica e moderna struttura le principali dotazioni per la ricerca genetica e la diagnostica molecolare dei propri presidi ospedalieri milanesi, mettendo a disposizione dei ricercatori anche una serie di facilities come una moderna sala congressi, aule didattiche e formative multimediali e biblioteca.
Il Centro di Ricerche e Tecnologie Biomediche costituisce un traguardo importante non solo nella storia dell’Istituto Auxologico Italiano, ma anche in quella della ricerca biomedica italiana, aprendosi alle collaborazioni europee e internazionali con ricerche volte a comprendere i meccanismi genetici e molecolari di malattie nell’area endocrino-metabolica, cardiovascolare, immunitaria, neurologica.
Il Centro di Ricerche e Tecnologie Biomediche si sviluppa su 4.000 mq di laboratori e di 2.000 mq di servizi di supporto. Vi sono impegnati oltre 150 addetti tra medici, biologi e personale tecnico di ricerca e di diagnostica.

La struttura si divide e in due parti distinte a livello formale e funzionale: i laboratori di analisi e la parte amministrativa.
La struttura è quindi composta da una palazzina di 4 piani che ospita gli uffici, da una piastra di 2000 mq che ospita i laboratori e da un piano interrato dove trovano posto gran parte degli impianti e i depositi.
L’obbiettivo è stato quello di trasformare una struttura prettamente industriale, composta da grandi capannoni, in una struttura che avesse altissimi requisiti di igiene, di confort ambientale ed un impatto esteriore rinnovato.
La prima fase del progetto ci ha portato a definire la complessa distribuzione funzionale interna, strettamente legata ai ferrei processi di analisi.
Plasmare la struttura esistente affinché potesse ospitare quell’intreccio di funzioni che costituisce il Centro di Ricerca è forse stata l’operazione più complessa. Quello che ci ha permesso di districarci è stato il tentativo di ricercare punti comuni alle diverse esigenze. Da questo spunto nasce l’idea dell’ampio atrio di ingresso: un unico elemento che fosse chiaramente visibile, che fosse un punto di unione tra le diverse attività e che rappresentasse il Centro di Ricerca in tutta la sua interezza.
L’atrio è uno spazio a doppia altezza  completamente vetrato su un lato situato tra la palazzina uffici, il nuovo corpo scale e un braccio dei laboratori. Attraversando questo spazio si accede sia ai laboratori (percorso orizzontale)  che alla palazzina uffici (percorso verticale).
Il primo piano della palazzina ospita gli uffici della direzione e una sala convegni-biblioteca il cui foyer si affaccia sull’atrio principale.
I laboratori si sviluppano a partire da alcune funzioni di diaframma quali gli spogliatoi (unico accesso ai laboratori per il personale), e la segreteria-accettazione (unico accesso ai laboratori per le merci). Una volta superati gli spogliatoi il personale, attraverso percorsi dedicati, si distribuisce nelle aree del laboratorio (Analisi, Ricerca, RIA), mentre le merci attraverso un percorso verticale vengono stoccate in appositi depositi.

 i n f o  036999
Cliente:
Istituto Auxologico Italiano
Luogo:
via Zucchi 18, Cusano Milanino, Milano, Italy
Tipo di Intervento:
Ristrutturazione e Ampliamento
Tipo di incarico:
Progettazione Integrata Edile, Impiantistica e Direzione Lavori
Superfici:
3.000 mq Laboratorio chimica e diagnostica
1.500 mq Attività amministrative
450 mq Deposito e Archivio
<    indietro
Italia - Via Schiaparelli 18 - Milano 20125 - P.iva 03028960965 Tel +39.02.29525265 Fax +39. 02.45477836