ITA | ENG | RUS | ESP
Bootstrap Slider

Bahia Sostenible San Miguel - Peru

L'IDEA DI PROGETTO 

Sono molti gli aspetti che possono rendere interessante un luogo. Uno di questi è la possibilità di godere di un panorama. Il panorama è un particolare scorcio di realtà che ha in se un’attrattiva speciale.

Giacomo Leopardi, importante scrittore italiano del ‘800, descrive in modo esemplare il suo rapporto con la luna e il cielo stellato nel “CANTO NOTTURNO Dl UN PASTORE ERRANTE DELL' ASIA”

L’orizzonte sul mare con tutte le sue variazioni di luci, di colori, ma anche di odori e suoni rende la riva un luogo di grande valore.

La città di Lima da sempre si è confrontata con la presenza dell’oceano, con la sua forza e il suo fascino. Già da diversi anni si sta pensando di poter sfruttare questa grande risorsa e anche in questo caso ci troviamo a descrivere un progetto che possa valorizzare al massimo il luogo mostrandolo agli abitanti di Lima e al mondo intero. Si, al il mondo intero, perché 4km di sviluppo urbano sostenibile hanno sicuramente una risonanza internazionale.

Un elemento chiave del progetto è la sostenibilità ambientale. La ferma consapevolezza cioè che ogni luogo può conservare la sua bellezza solo se le trasformazioni che lo coinvolgono sono integrate nel ciclo di vita di quel luogo.

La  “BAHIA SOSTENIBLE” è il cuore del progetto. Un luogo urbano e allo stesso tempo fortemente naturale e marino, esempio di intelligenza nello sfruttamento delle risorse naturali, capace di attrarre interessi dalla citta e dal mare.

Il progetto si pone l’obiettivo di risolvere alcune criticità e valorizzare le risorse già esistenti. E’ quindi un’integrazione di progetti e discipline diverse che porta alla luce un valore enorme già presente innalzando la qualità della vita dei cittadini e diventando un punto di attrazione e di esempio per il mondo intero. Gli ingredienti di questo progetto sono:

  • energia del sole, del vento e del mare,

  • acqua salata in grande quantità,

  • 50 mt di dislivello tra la citta e il mare

  • vista ininterrotta dell’orizzonte

  • spazio libero utile per creare un collegamento veicolare veloce per tutta la citta

  • un boulevard pedonale come cerniera tra la citta e il nuovo sviluppo

  • grande bacino di utenti esistente, dalla città, e potenziale dal mare

  • 4km di progetto inseriti in uno sviluppo complessivo di circa 20 km

  • possibilità di aumentare la superficie di terra disponibile

  • possibile sviluppo per i giochi panamericani 2019

  • il Paese che ospita il progetto è in costante crescita economica

Ognuno di questi ingredienti è importante perché il progetto possa nascere generando:

  • energia elettrica

  • acqua desalinizzata

  • qualità di vita e nuovi servizi per gli abitanti del distretto

  • insediamento di attività culturali, ludiche, ricreative, ricettive, commerciali capaci di attrarre turismo

  • comode vie di collegamento verso il centro della città e sulla costa (bus, bike sharing, funivie, eliporto, porto navale e turistico)

  • rifiuti circolari

  • edifici intelligenti nel consumo di energia progettati con tecniche adattive parametriche

  • costruzioni che consentano di continuare a vedere il mare

  • ridurre al minimo gli inquinanti e produrre ossigeno in aria e in acqua


MORFOLOGIA 
 

La vocazione di questo progetto è riappropriarsi del mare assecondando la sua forza e tornando a godere del suo fascino. Per prima cosa bisogna potersi avvicinare. Oggi la citta è come se desse le spalle al mare. Oltre al considerevole dislivello, il primo fronte urbano verso il mare è sostanzialmente cieco e privo di collegamenti. Il progetto vuole ribaltare questa condizione. Poter tornare a guardare verso l’orizzonte e fare in modo che la città stessa possa scendere verso la riva.

Il piano della citta a circa 50 mt sul livello del mare viene raccordato al piano della riva con un volume artificiale. Si può scendere a piedi verso il mare camminando sulla copertura della costruzione; un mix di servizi, spazi pubblici aree verdi, grandi patii che lasciano filtrare la luce e permettono l’accesso differenziato. Questo volume organico ospità numerosi parcheggi, un hab per i bus in collegamento con la citta e copre la stessa viabilità carrabile veloce della costa riducendone l’impatto ambientale. Un grande manufatto che integra più servizi e concentra gran parte del volume edificato in modo da poter diminuire al massimo l’impatto del costruito sul resto della costa. E’ come se si trattasse di una parte del promontorio naturale che si raccorda alla riva e consente di raggiungerla.

Questo nuovo promontorio diventa il naturale contenimento della “BAHIA SOSTENIBLE” il cuore del progetto. Una piazza, in parte delimitata verso terra da edifici con al piede attività commerciali e ristoranti, in parte aperta ad una piccola porzione di mare.In questa baia le persone hanno modo di sostare e aggregarsi in piccoli gruppi per mantenere un alto livello d’intimità.  Dalla città alla riva la baia e in posizione baricentrica del progetto che si sviluppa in 6 aree principali:

BAHIA SOSTENIBLE -  Il cuore del progetto racchiude in se tutti gli intenti del progetto. La vicinanza al mare, l'accesso a servizi, le connessioni con la città, con il mare e con il resto della costa. E' una piazza intima non di grande dimensioni posta al centro di un percorso pedonale che dalla citta conil boulevard costanera arriva al mare e verso la costa con il boulevard costaverde.

Promontorio urbano - Un sistema organico che raccorda la città con il mare mare. Si può scendere a piedi verso il mare camminando sulla copertura della costruzione; un mix di servizi, spazi pubblici aree verdi, grandi patii che lasciano filtrare la luce e permettono l’accesso differenziato. Questo volume organico ospiterà spazi commerciali per beni di largo consumo moda abbigliamento tecnollogia elettrodomestici numerosi parcheggi, un hab per i bus in collegamento con la citta e copre la stessa viabilità carrabile veloce della costa riducendone l’impatto ambientale. Un grande manufatto che integra più servizi e concentra gran parte del volume edificato in modo da poter diminuire al massimo l’impatto del costruito sul resto della costa. E’ come se si trattasse di una parte del promontorio naturale che si raccorda alla riva e consente di raggiungerla.

Isola hotel - In una posizione privilegiata di fronte all'oceano e all'orizzonte libero, posta tra l'accesso dal mare e quello da terra c'è l'isola Hotel; uno spazio di terraferma artificiale a quasi 500 mt dall'attuale profilo della costa. Con la sua stazza continuerà a proteggere la costa dall'erosione. Qui si trovano i servizi turistici ricettivi come hotel, residece con piscine private a picco sull'oceano ma anche il casino e le attività di supporto al porto turistico, l'eliporto, il faro per la navigazione e gli apparati tecnici per la produzione di energia.

Marina link. un intervento sulla costa dell’oceano trova il suo compimento solo se anche chi proviene dal mare può beneficiarne. Per questo è prevista una consistente zona portuale che è suddivisa in tre aree; un porto turistico per imbarcazioni private, un porto per grandi navi turistiche e quello dedicato alle imbarcazioni di servizio della costa per la sorveglianza e il soccorso. Il marina link è poi collegato al resto della costa e quindi alla città con una linea di metropolitana leggera. 

Culture&Music house - dal cuore al corpo del progetto. Una vasta area dedicata ad attività culturali. Il sapere in tutte le sue forme da quelle embrionali con centri ci coworking, start up e ricerca con possibili distaccamenti delle Università di biologia marina a quelle consolidate con il museo del mare, spazi di comunicazione e trasmissione delle tradizioni locali, teatri al coperto e all'aperto per concerti e grandi manifestazioni.

Freeland - Divertimento sport e cura della persona. Nella zona più a sud le costruzioni lasciano  il posto a grandi spazi all'aperto dove poter praticare sport per lo più acquatici nell'acqua park e sulla spiaggia poi campi sportivi e tribune. Tutto ciò servito da un'uscita dedicata della viabilità carrabile veloce, numerosi parcheggi, collegamenti pedonali con la città anche attraverso funicolare, un albergo direttamente collegato allo stabilimento balneare e all'area spa e una clinica specializzata del mare dotata di eliporto per il soccorso.

attraversate e collegate con:

Bulevard costanera - Un sistema di percorsi e aree verdi che raccorda la città con la costa e il suo sviluppo sostenibile. Si trova alla quota della città e gode diuna vista ininterrotta dell'oceano. Si fonde con il progetto trasformandosi in promontorio (oggi previsto in prossimità di marangutas) e arrivando fino al livello del mare dove dalla baia sostenibile diventa boulevard costaverde.

Bulevard costaverde - e' un sistema di spazi pubblici alla quota del mare che ha origine con il boulevard costanera e collega le nuove attività previste sulla costa.

Sea train - Una linea di trasporto su rotaia che

Jump down

Hub bus

Marina Bus

Helly station



 i n f o 
Progetto Architettonico:
Arch. Tobia Marcotti, Arch. Filippo Resteghini
in collaborazione con
Ing. Angelo Pomes, Dmitry Krivorogov,
Arch. Constanza Fernandez Abad, Arch. Francesco Lostaffa

Cliente:

Ministerio de viviendas de Peru
Luogo:

San Miguel, Lima, Peru
Tipo di Intervento:

Pianificazione urbana
Tipo di incarico:

Progettazione


<    indietro
Italia - Via Schiaparelli 18 - Milano 20125 - P.iva 03028960965 Tel +39.02.29525265 Fax +39. 02.45477836